Attrazioni Naturali


La Calabria offre itinerari di spettacolare bellezza, un viaggio interminabile sui passi della storia millenaria di questa terra, un lungo cammino verso la riscoperta di se stessi, del proprio passato, in una terra che merita miglior fortuna e non più quel disprezzo che ci attaccano addosso in tutta Italia.

San Lorenzo Bellizzi (CS)

San Lorenzo Bellizzi (CS)

Questa terra, la Calabria, è la culla della civiltà di quel mondo che tutti chiamano “civilizzato”, è la terra che ha dato il nome all’Italia stessa, è quel luogo misterioso e sconfinato dove si respira ancora, tra gli agrumi e gli ulivi, la storia di un popolo e di tutti quelli che hanno attraversato e invaso questo piccolo lembo di terra.

Non c’è una sola meta che il visitatore più attento riesca a focalizzare per la sua gita e per la sua vacanza, ovunque lo “straniero” troverà l’accoglienza e il calore di un popolo che sa parlare a tutti con il cuore.

In Calabria si giunge in treno sia dalla parte ionica che tirrenica, oltre alle strade statali e all’autostrada A14 in fase di completamento. Degna di nota è l’offerta dei collegamenti aerei da e per Lametia Terme, Reggio Calabria e Crotone, che da diversi anni hanno avvicinato la Calabria al resto d’Europa e danno una grossa spinta al settore turistico e alberghiero.

Tutti la conoscono e la individuano per luoghi rinomati come Tropea, Le Castella, la Costa Viola, il lungomare di Reggio Calabria… in realtà e in parte è vero, ma è altrettanto vero che l’involucro che custodisce questa perla dev’essere ancora aperto.
Vi sono luoghi e percorsi che abbracciano storia, gastronomia, arte, cultura, musica, folklore. Dal Pollino alla Sila, fin giù in Aspromonte, ben tre parchi nazionali da visitare. Flora e fauna incontaminata. Terra di funghi e di tartufi tra i più rinomati.
Luoghi dell’infinito dove l’uomo sposa la natura e diventa parte di essa.

Culture e dialetti differenti, infondo siamo Arabi e Greci. Dalla fine del XV secolo in Calabria ha trovato asilo la comunità greco-albanese oggi conosciuta come Arbëreshë (Albanesi d’Italia) a seguito delle invasioni turco-ottomane in terra albanese.
Nel corso dei secoli ha subito diverse invasioni e influenze di popoli nordici, un groviglio di popoli che hanno fuso il loro sapere e il loro modo di fare in un amalgama unica nel suo genere.

Castelli, chiese, cattedrali, antichi palazzi signorili, musei e scavi, testimoni di oltre 3.000 anni di storia.

Calabria… un sogno da vivere ad occhi aperti.

Ancora nessuna visita

Articoli consigliati
SEGUICI SU FACEBOOK!