Riserve Naturali


Riserve Statali

Riserve Naturale Tarsia (CS)

Riserve Naturale Tarsia (CS)

Riserva naturale Coturelle Piccione
La Riserva Naturale Coturelle Piccione è un’area protetta che ricade nel territorio del comune di Albi (CZ), nel settore meridionale dell’altopiano della Sila. La flora che caratterizza quest’area è prevalentemente composta da castagno e querce, ma non mancano il cerro, il leccio, la farnia e la roverella.

Nelle zone più alte invece troviamo il faggio e il pino laricio. La fauna qui è molto varia e qui si trovano lupi, cinghiali, caprioli, scoiattoli, puzzole, faine, lepri e gatti selvatici, poiane, sparvieri, cinciallegre, fringuelli, astori, picchi neri.

Riserva naturale Cropani Micone
La Riserva Naturale Cropani-Micone è un’area protetta che ricade nel bacino del torrente Alloro, nel territorio del comune di Mongiana (VV). La caratteristica di quest’area è rappresentata dalla sua foresta composta per la maggiore di castagni e faggi e dalla presenza non meno importante dell’abete bianco. In alcune aree di rimboschimento si trovano soprattutto alberi quali il pino nero e quello silvestre.

La presenza faunistica spazia dal cinghiale alla faina, dalla puzzola alla donnola, ed inoltre si possono trovare lepri italiche, volpi e molti uccelli che qui nidificano quali il rigogolo, la tordela, l’assiolo, la poiana e lo sparviere.

Riserva naturale Gallopane
Questa riserva si trova a pochi chilometri dal Lago Cecita e ricade per intero nel territorio del comune di Longobucco (CS). Questa riserva tutela dei favolosi boschi di pino laricio silano misti a faggi. Sono presenti dei pini giganteschi detti “I Giganti di Gallopane”, oltre ad aceri e ontani neri. Gli animali che si trovano qui sono il lupo, il gatto selvatico, la puzzola, il tasso, l’avvoltoio degli egizi, lo sparviero, il cuculo, la beccaccia, il picchio verde, il falco pellegrino, il biancone e il gufo.

Riserva Naturale Gariglione-Pisarello
La Riserva Naturale Gariglione-Pisarello è situata nel territorio del comune di Taverna (CZ). Questa riserva in epoca borbonica era un bene della corona e venne espropriata dal demanio in quanto era stata venduta al Banco di Napoli dalla famiglia Poerio ed è patrimonio della stato dal 1924. Questa riserva rappresenta uno dei rarissimi habitat di foresta vergine formata da migliaia di abeti barbuti e pini, dove la fauna caratteristica del Parco Nazionale della Sila vive e si riproduce in modo indisturbato da tempo immemore.

Riserva naturale Gole del Raganello
La riserva naturale Gole del Raganello fu istituita nel 1987, costituita prevalentemente da costoni rocciosi e da corsi d’acqua che le attraversano. La caratteristica di queste gole è che costituiscono un canyon di circa 17 km e nascono nei pressi dell’abitato del comune di san Lorenzo Bellizzi dalla Sorgente della Lamia e attraversano il Ponte del Diavolo nei pressi di Civita. Queste gole sono meta di appassionati e amanti del torrentismo e rocciatori.

Riserva naturale Golia Corvo
Questa riserva occupa buona parte del bacino del Cecita dove è presente il pino laricio, faggi e abete bianco. Gli animali presenti nella riserva spaziano dal capriolo alla faina, dallo scoiattolo al gatto selvatico, oltre alla presenza di donnole, volpi, ghiri, lepri e numerosi uccelli che qui nidificano e stanziano. Nella riserva è presente un grande recinto rivolto alla reintroduzione degli ungulati. La riserva si trova nel territorio dei comuni di Longobucco e Spezzano della Sila (CS).

Riserva naturale i Giganti della Sila
La Riserva Naturale Biogenetica dei “Giganti della Sila” la specie dominante è il pino laricio che domina con esemplari maestosi e secolari, e alcuni esemplari di acero montano, castagno e melo selvatico. Gli arbusti più vecchi sono tutti numerati.

Data la limitatezza territoriale dell’area vi è scarsità di fauna caratteristica del Parco Nazionale della Sila. La riserva si trova nel territorio del comune di Spezzano della Sila (CS).

Riserva naturale Iona Serra della Guardia
La Riserva Naturale Iona Serra della Guardia è un’area protetta che ricade nel territorio dei comuni di Rose, San Pietro in Guarano e Celico (CS). La riserva si caratterizza per i dolci rilievi e per le formazioni forestali che la interessano costituiteda pino laricio, faggio, castagno e cerro. La fauna presente è composta dal lupo, scoiattolo, gatto selvatico, martora, tasso, puzzola, faina, volpe, beccaccia, civetta, sparviere, allocco, civetta e la cesena.

Riserva Naturale Macchia della Giumenta
La Riserva Naturale Macchia della Giumenta è situata nel territorio del comune di Bocchigliero (CS). Questa riserva ricade in un territorio quasi pianeggiante solcata da piccoli torrenti che confluiscono nel fiume Trionto e sfociano nel Mare Ionio. La flora è costituita da boschi di pino laricio, faggio, ontano e pioppo. Anche la presenza faunistica è quella caratteristica del Parco Nazionale della Sila.

Riserva naturale Marchesale
La Riserva Naturale Marchesale è un’area protetta che ricade nel territorio dei comuni di Arena e Acquaro (VV) ed è un sito di importanza comunitaria. L’area interessa la zona ce scende dal Monte Arrugiato e arriva fino a valle, dove la flora spazia dal pino nero alle conifere, anche se qui il castagno e il faggio sono gli arbusti più rappresentativi. La fauna è molto varia e qui troviamo donnole, puzzole, lepri, martore, cinghiali, volpi, tassi, sparvieri, tordele, picchi rossi, colombacci, picchi muratori, rigogoli oltre ad altre specie di volatili che qui svernano e transitano nei periodi migratori.

Riserva naturale Poverella Villaggio Mancuso
La Riserva Naturale Poverella Villaggio Mancuso si localizza nel terriorio del comune di Taverna (CZ). Qui la vegetazione varia in base all’altitudine, con la presenza di alcuni abeti bianchi che si confondono tra il pino laricio, immense distese di querce, oltre agli ontani neri e napoletani, castagni e pioppi tremoli. La fauna è quella caratteristica del Parco Nazionale della Sila. La riserva dista a soli 40 chilometri da Catanzaro e vi si giunge attraverso la statale 179.

Riserva naturale Tasso Camigliatello Silano
Questa riserva naturale è situata nel territorio di Spezzano della Sila e si caratterizza per la presenza di faggi e pino laricio. Questa riserva si localizza su un modestissimo rilievo montuoso dove scorrono i torrenti Mucone e Tasso. Come per la Riserva di Golia Corvo vi è una buona presenza di fauna caratteristica del parco, sia di mammiferi che di uccelli.

Riserva naturale Trenta Coste
La Riserva Naturale Trenta Coste è situata nel territorio del comune di Corigliano Calabro (CS). Posta sulla sinistra orografica del torrente Cino, le sue rocce sono di origine metamorfica e la vegetazione presente è composta di pino laricio, cerro, faggio e castagno. La fauna che vive in questa riserva è composta in prevalenza da lupi, volpi, gatti selvatici, faine, lepri, scoiattoli, civette, allocchi, sparvieri e poiane.

Riserva naturale Valle del Fiume Argentino
La Riserva Naturale Orientata della Valle del Fiume Argentino interessa il fiume omonimo e si caratterizza per la presenza di boschi misti di frassino, nocciolo, acero e leccio. Anche in questa riserva si da priorità alla salvaguardia e alla conservazione degli uccelli selvatici, oltre alla flora che lo caratterizza. È situata nel territorio del comune di Orsomarso (CS).

Riserva naturale Valle del Fiume Lao
La Valle del Fiume Lao nasce dalla foce del Mercure, e attraverso il sottosuole giunge e sgorga in superfice a Viggianello e da qui prosegue il suo cammino fino a sfociare nelle acque del Tirreno. Questa riserva, di grande interesse naturalistico, è a dir poco meravigliosa. La flora e la fauna che sono presenti sono di gran pregio e di grande interesse.

Riserva naturale Serra Nicolino Pian d’Albero
La Riserva Serra Niccolino-Pian d’Albero è l’unica riserva presente sui Monti della Catena Costiera; l’area si presenta ondulata con vallecole dai pendii dolci ed altre più incassate;  la zona è ricca di sorgenti naturali. La vegetazione è caratterizzata da faggete pure, con rari esemplari di cerro, castagno e ontano napoletano. La mammofauna è costituita da cinghiali, volpi, faine, puzzole e ghiri.  Decine le specie di uccelli: il colombaccio, il picchio verde, la ghiandaia, la beccaccia, lo sparviero.

Riserve Regionali

Riserva naturale Foce del Crati
La Riserva Naturale Regionale Foce del Crati è un area protetta che ricade nel territorio dei comuni di Corigliano Calabro e Cassano Ionio (CS). La vegetazione e la fauna in genere sono di tipo palustre, formata da tamerici, salici, canne palustri. La fauna è prettamente migratoria ed è di grande interesse per la rarità di alcune specie.

Riserva naturale lago di Tarsia
La Riserva Naturale Regionale Lago di Tarsia è un’area protetta che ricade nel territorio dei comuni di Tarsia e S. Sofia d’Epiro (CS). Questa riserva è un bacino artificiale creata dopo lo sbarramento del fiume Crati e ha una capacità di raccolta come invaso di circa 20 milioni di metri cubi di acqua. Qui la vegetazione è composta da ontari, salici, canne e tife e sulle colline si trovano lecci e macchia mediterranea. La fauna è molto più ricca e spazia dal falco di palude al nibbio bruno, oltre a gallinelle d’acqua, germani, cenerini, gru e aironi.

Ancora nessuna visita

Articoli consigliati
SEGUICI SU FACEBOOK!