Turismo


Turismo in Calabria

D’Annunzio definì il lungomare di Reggio Calabria “il più bel chilometro d’Italia”, da qui si può ben capire che il mare rappresenta la principale fonte di traino dell’intera economia turistica.

La mancanza di insediamenti industriali e la natura pressoché incontaminata fanno di questa regione un eden che spinge i turisti a ritornare con frequenza e in svariati periodi dell’anno.

Turismo in Calabria - Capo Vaticano

Turismo in Calabria – Capo Vaticano

Oltre alle mete ormai famose nel mondo quali Tropea, Soverato, Reggio Calabria, Diamante, Cirò, Sibari, Praia a Mare, Amantea e Crotone, l’entroterra calabrese è altrettanto ricco di bellezze e di storia.

Ed è proprio nell’entroterra che parte lo sviluppo del turismo montano, grazie ai parchi nazionali del Pollino (zona calabra), della Sila e dell’Aspromonte, che offre strutture per sport invernali all’avanguardia e una ricca offerta ricettiva, soprattutto nei centri di Camigliatello, Lorica e Gambarie.

La particolarità del territorio e la sua conformazione la rendono una terra unica al mondo.

Da tutte le vette è possibile scrutare l’ampia panoramica del mare (Ionio e Tirreno), che fanno della Calabria quell’angolo di Olimpo dove ancora oggi dimorano gli dei dell’antica Grecia.

Questo connubio tra mare e montagna è unico al mondo, rappresenta la vera ricchezza di questa regione.

È così che prende vita un altro settore, quello enogastronomico, piatti e prodotti tipici che sono il frutto di una secolare tradizione contadina, vini pregiati che provengono da uve coltivate senza fertilizzanti.

Percorsi rupestri e rurali, centri storici dove si respirano profumi di pietanze e piatti tipici del territorio calabrese.

Calabria, unica, vera e da vivere!

Ancora nessuna visita

Articoli consigliati
SEGUICI SU FACEBOOK!